018 merde di cane

via Tasso è piena di merde di cane
senza museruola vagano padroni
tirano guinzagli e mani in tasca

parlano senza scrupoli agli auricolari
con l’aria svagata, senza respirare
la domenica mattina, fumi e piscio,
ai piedi delle grondaie rilasciano
graziosi sui davanzali seminterrati
i piccioni beccano qua e là
i gabbiani volteggiano
l’aria stagna sulle teste
e a voglia sbattere l’ali,
sbatti, sbatti ma le merde
restano.

il sole arriva presto o tardi
irradia milioni di formiche
che tra i piedi s’ammonticchiano
di-scariche di mòlliche
fra le feci secche
s’ aspirano accanite
fra un porfido e l’altro
tra salire di miasmi
avantindietro frenetiche
come treni all’ora di punta

ma una strattonata al cane
chiude la via al formicaio
e si ricomincia che piscia
e caga e di merda di cane
la via è piena, è piena.

vincitrice della seconda edizione del Poetry Slam Dire Poesia di Vicenza 13 Marzo 2013

Poetry Slam Dire Poesi, Vicenza 13 Marzo

Poetry Slam Dire Poesi, Vicenza 13 Marzo

Annunci

One thought on “018 merde di cane

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...