020 genova

Le ruote barriscono
sulle rotaie bagnate
luci come briciole
spuntano sulle colline
buie e bene in ordine
come spruzzi s’arrampicano
sui fianchi ch’erano verdi
le casupole

e riconosco d’essere arrivato,
con la stanca di sempre
lungo le ore del viaggio
a genova

coi suoi lampioni
sparsi sul mare

ricordi che cadono
a spegnersi prima
ancora della pioggia
nell’alba del presente.

genova mare, vento e funerali
non cambia mai,
risacca al faro
orologio che batte
amore che quieta ò chéu

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...